domenica 1 dicembre 2013

Maratona di Torino di Lamberto Guzzetti

TORINO è una città dove non sono mai stato e correre una maratona talvolta è anche l’occasione per visitare città e luoghi nuovi; tra l’altro è una delle maratone italiane con un gran numero di partecipanti (oltre 3.000), che fanno vedere in TV ed è quella che mi manca per completare la collezione di medaglie delle grandi città.
Le ragioni e gli stimoli per partecipare erano già sufficienti, poi parlando in società vengo a sapere che Gigi Fanari (all’esordio) e Mirko Salvati hanno intenzione di iscriversi. Ecco che ci ritroviamo tutti è tre iscritti ai quali poi si aggiungeranno in zona cesarini anche Michele Mainini e Marco Turrini, formando così un bel quintetto di tressini.
Io e Gigi decidiamo di pernottare a Torino così da avere il tempo di fare una breve visita alla città.
Arriviamo quindi il sabato mattino e dopo la sistemazione in hotel percorriamo Via Roma passando per Piazza San Carlo, dove avrà luogo la partenza ed arriviamo in Piazza Castello, dove è già piazzato l’arco dell’arrivo e dove c’è il marathon village dall’ingresso un po’ anomalo; infatti i primi due stand sono occupati da due bancarelle di specialità siciliane, arancine di riso, cannoli, cassate, pasta di mandorle, sarde, olive, pomodori secchi, formaggi e salami tutte cose che mi ingolosiscono ma che non hanno niente a che fare con gli atleti, soprattutto il giorno prima della maratona.

martedì 26 novembre 2013

L'imperdibile bellissima di Rosario Vitolo

Firenze Marathon. L'imperdibile bellissima.

Avevo promesso a me stesso che, quest'anno, avrei terminato con le maratone italiane partecipando alle tre più belle e partecipate: Roma, Venezia e Firenze, per poi internazionalizzarmi e partecipare ad almeno una maratona all'anno all'estero, a partire da Berlino l'anno prossimo. Avendo mantenuto tale promessa solo a me stesso, perché promotore di quella napoletana il prossimo febbraio insieme ad un gruppo tressini entuasisti di visitare la mia città natale e forse, ripetere mio malgrado, ma non troppo, Milano per ospitare amici napoletani che intendono parteciparvi -spero per me che ci ripensino- sento di dover elogiare la maratona di Firenze come la maratona più bella d'Italia, per percorso, partecipazione popolare e accoglienza da parte dei bischeracci fiorentini. Se dovessi stilare una classifica tra le tre maratone più belle d'Italia, Firenze indubbiamente primeggia seguita da Roma e Venezia. Insomma, Firenze l'imperdibile bellissima, che mi ha regalato anche il personal best in 4h13'53''. Quando si raggiunge un risultato migliore di circa 27 minuti rispetto a 3 settimane or sono a Venezia e 13 minuti da Roma, il merito non è sempre solo il proprio, ma anche di altri a cui ti affidi. Doverosi i ringraziamenti a Fabrizio Pogliana per aver corso con lui fino al 30 KM davanti al peace maker delle 4 h, a Carlo Piccinni mio personal trainer, prodigo anche di consigli alimentari, che mi hanno permesso di correre con una buona preparazione muscolare e senza appesantimenti gastrointestinali e al mio immancabile massaggiatore Domenico Mazzalovo.

Rosario Vitolo

La classifica:

Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Pett. Cognome Nome Tempo RealTime
 1252   1198   109   2365  Pignataro Gaetano  03:21:20   03:20:08 
 1979   1894   340   2526  Ermeti Marco  03:30:14   03:28:19 
 2498   2365   284   2364  Fanizzi Paolo  03:35:58   03:34:47 
 2784   2619   578   5500  Binaghi Graziano  03:39:04   03:35:07 
 3462   3232   712   4506  Rossetti Davide  03:45:16   03:42:18 
 3880   3581   938   5114  Izzo Ciro  03:49:24   03:47:33 
 5264   4763   656   4619  Peraro Luciano  04:02:20   03:58:07 
 5392   4866   1271   5251  Pogliana Fabrizio  04:03:32   04:01:44 
 6359   5656   786   5252  Piccinni Carlo  04:14:36   04:12:42 
 6481   5749   1279   4277  Vitolo Rosario  04:15:44   04:13:53 
 7422   6493   908   7071  Fusetti Patrizio  04:28:44   04:24:39 
 8542   7316   1053   4566  Pericolo Carlo  04:54:29   04:50:14 

Clicca qui per visualizzare il tracciato GPS

martedì 19 novembre 2013

I risultati dei nostri soci alla maratona di Torino


Posiz Pett Cognome Nome Pos. Cat. Tempo
1321 2211 SALVATI MIRKO 188 3.33.38
1342 997 FANARI LUIGI 253 3.34.20
1601 1163 GUZZETTI LAMBERTO 163 3.40.16
1749 3309 MAININI MICHELE SIMONE 228 3.43.59
2772 2554 TURRINI MARCO 523 4.14.08

sabato 16 novembre 2013

La maratonina di Busto - Fabrizio Pogliana

Come prima esperienza da pecer posso ritenermi proprio soddisfatto.
Tutto è inizio qualche mese fa quando, durante un allenamento, Lamberto dice: “Ho parlato con Gaetano Covizzi (responsabile dei pacer della maratonina) e gli ho dato la disponibilità a fare il pacer alla maratonina di Busto, oltre a me ho dato anche il tuo nome, Carlo, Emiliano e Michela, per te va bene?”. La risposta non poteva che essere: “Sì, però come pacer delle due ore”. Evidentemente non aveva capito il tono un po’ ironico ma ormai era fatta e qualche giorno dopo arriva la conferma di Lamberto per fare il pacer dell’ora e cinquanta. Forse aveva esagerato un po’: solo sette minuti in più del mio personale fatto ormai un anno fa. Ora non restava che prepararsi e sperare di non aver problemi durante la gara. Come test, per verificare quanto riesca a tenere un passo costante, m’iscrivo al giro del lago di Varese. Prova superata! Considerando le maggiori difficolta del percorso sono passato alla mezza in un’ora e cinquantuno minuti tempo ufficiale: ok posso farcela.
Ai primi di ottobre arriva la conferma ufficiale di Gaetano e vedo che sono stato messo a fare il pacer dell’ora e cinquantacinque, cinque minuti in più fanno sempre comodo e ora sono più tranquillo. Con me ci sono Nervei Giovanna e Pizzoli Achille, entrambi della San Marco.

domenica 10 novembre 2013

I risultati della maratonina di Busto Arsizio


Pos Pos Cat Pet Cognome Nome Tempo RealTime
68 3 502 Pignataro Gaetano 1.21.45 1.21.37
275 64 816 Dellavedova Giovanni 1.28.21 1.28.10
317 58 496 Ermeti Marco 1.29.10 1.28.57
342 62 815 Capozzoli Antonio 1.29.34 1.29.22
363 35 240 Fanizzi Paolo 1.29.53 1.29.33
590 59 732 Corti Matteo 1.34.36 1.34.18
638 150 243 Rossetti Davide 1.35.20 1.34.35
747 127 1890 Oldani Marco 1.37.10 1.36.52
781 180 235 Abela Alessandro 1.37.47 1.36.53
789 82 242 Restelli Alberto 1.37.51 1.37.39
842 148 1906 Salvati Mirko 1.38.37 1.38.26
879 209 498 Izzo Ciro 1.39.10 1.38.44
908 0 287 Cerana Emiliano 1.39.36 1.39.21
1101 248 237 Castelnuovo Piero 1.43.13 1.42.19
1146 274 501 Mainini Francesco 1.44.02 1.43.09
1214 276 241 Lega Alessio 1.45.19 1.44.53
1246 128 500 Peraro Luciano 1.45.55 1.45.30
1250 298 238 Crespi Alessandro 1.46.01 1.45.36
1335 300 814 Binaghi Graziano 1.47.38 1.47.08
1370 320 953 Grassi Alessandro 1.48.12 1.47.47
1450 324 817 Raimondi Fabio Giovanni 1.49.39 1.48.45
1480 0 294 Piccinni Carlo 1.50.22 1.49.23
1481 0 296 Guzzetti Lamberto 1.50.22 1.49.21
1491 335 725 Scuri Luigi 1.50.40 1.49.50
1537 230 239 Diotallevi Marzio 1.52.07 1.51.02
1538 126 499 Mendicino Roberto 1.52.07 1.51.03
1547 94 73 Potini Claudio 1.52.18 1.51.14
1592 356 236 Bossio Roberto 1.53.26 1.52.16
1651 0 298 Pogliana Fabrizio 1.54.55 1.53.49
1797 137 497 Famiglietti Daniele 2.00.00 1.59.32
1807 0 302 Zoni Michela 2.00.08 1.58.57
1833 40 1561 Reina Cabiria 2.02.10 2.00.58
DNF 0 1560 Pedrinelli Sara --:--:-- --:--:--

Complimenti ai pacer: Emiliano Cerana (1h35'), Lamberto Guzzetti (1h50'), Carlo Piccinni (1h50'), Fabrizio Pogliana (1h55')e Michela Zoni (2h00').

lunedì 4 novembre 2013

4° Trail delle terre di mezzo di Fabrizio Pogliana

Dopo la bella esperienza dell’anno scorso decido di partecipare nuovamente al trail delle terre di mezzo arrivato alla quarta edizione.
Decido di ripetere l’avventura dei trentacinque chilometri e insieme a me, ci sono Lamberto Guzzetti, Alberto Restelli, Alessandro Landone e Davide Rossetti; al mini trail, quattordici chilometri, partecipano invece Laura Monti, Edgardo Lucchiari, Alessandro Abela, Alessio Lega, Sergio Tomasino e Davide Agrati. Come al solito la presenza della 3 esse è notevole!
Prima delle otto siamo già alla palestra di Daverio dove ritiriamo i pettorali e, dopo un caffè in compagnia, decidiamo di andare a prepararci. Parlando con altri partecipanti scopriamo che il percorso lungo è di trentasette chilometri e non trentacinque.
Dopo un breve riscaldamento e aver fatto la punzonatura alle 9.10 partiamo, i partecipanti al mini trail partiranno mezz’ora dopo.

domenica 27 ottobre 2013

News campionato sociale

Nella sezione "campionato sociale" trovate le classifiche generale, maschile e femminile aggiornate dopo il trofeo Montestella.

lunedì 21 ottobre 2013

Risultati del 19 e 20 ottobre

Ecco i risultati dei nostri soci.

SunSet run staffetta decathlon - sabato 19/10/2013

Pos. Pett. Team Giri Km
9 36 Diotallevi - Pignataro - Raimondi 12 17,52
45 46 Speroni - Moro - Torretti 9 13,14

Maratona del lago maggiore - domenica 20/10/2013

Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Pett. Cognome Nome Tempo RealTime
 334   314   52   2138  Restelle Alberto  03:44:11   03:43:36 
 450   421   95   1144  Ceglia Roberto  03:57:41   03:57:03 
 482   444   73   84  Guzzetti Lamberto (*)  04:00:01   03:59:25 
 504   461   101   1006  Mainini Francesco  04:05:37   04:04:59 
 577   516   115   1205  Pogliana Fabrizio  04:18:44   04:18:06 
 645   572   121   2135  Solbiati Luigi  04:56:46   04:56:01 
(*) Guzzetti Lamberto pacer delle 4h00'

33Km del lago maggiore - domenica 20/10/2013

Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Pett. Cognome Nome Tempo
 419   348   419   4246  Peraro Luciano  03:17:26 
 445   369   445   4328  Pericolo Carlo  03:25:20 

Mezza di Cremona - domenica 20/10/2013

Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Pett. Cognome Nome Tempo RealTime
 384   341   51   253  Rotondaro Christian  01:23:22   01:22:53 
 610   534   82   2947  Capozzoli Antonio  01:28:08   01:27:57 
 2389   2109   338   417  Musazzi Matteo  01:53:01   01:51:21 

 Trail del lago d'Orta Km55 - domenica 20/10/2013

Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Pett. Cognome Nome Tempo
86 73 73 383 Landone Alessandro 8.59.30

sabato 19 ottobre 2013

28th Munchen marathon - di Massimo Colombo

Dopo la sfortunata esperienza alla NY City Marathon 2012, ho voluto riprovare con una gara all’estero scegliendo come meta la maratona di Monaco. Scelta facile perché oltre a una bella città fatta a misura d’uomo, nella capitale bavarese abita da qualche anno un’amica, così ho potuto coinvolgere anche il resto della famiglia per condividere le attese, le emozioni, che una manifestazione importante e sempre più popolare può suscitare non solo negli atleti che la vivono in prima persona, ma anche dal pubblico che la segue da vicino e crea quella atmosfera che spesso ti aiuta a superare i momenti di fatica. 
In tutto il mondo, il primo approccio alla gara è quello del ritiro del pettorale, dove ho scoperto di esser in compagnia di altri 600 italiani (circa) su 6.000 partecipanti, che il sabato hanno affollato l’Olympiapark Event-Arena per il rito dello shopping pre gara tra gli stand delle più note marche di abbigliamento e accessori per il running.
E finalmente arriva la domenica, anche se le premesse non sono delle migliori, infatti contro tutti i Meteo che davano tempo tendente al bello, una pioggia insistente accompagnata da freddo e vento mi danno il benvenuto all’uscita di casa. Ma era destino che questa volta nulla potesse rovinare la festa infatti nel breve tragitto in metro che mi separa dalla partenza, il sole prende il posto delle nuvole e al momento dello sparo che da il via al gruppo degli ultimi, già mi pento di essermi messo in maniche lunghe.

mercoledì 16 ottobre 2013

La nostra prima volta…

“Amica, proviamo a fare una maratona?”
Inizia con questa domanda, a cui segue una risposta affermativa, la nostra avventura.
100 giorni di preparazione, 700 km percorsi, una data, una città: 6 ottobre 2013, Maratona di Verona.

Il nostro obiettivo è uno, solo e semplicemente uno: arrivare INSIEME al traguardo. Perché se i “veri” maratoneti sono alla ricerca di un nuovo PB noi, prima di tutto, siamo amiche. Due amiche che, con un briciolo (o forse anche qualcosa in più…) di pazzia decidono di intraprendere quest’ avventura e così la prima domenica di ottobre si ritrovano ai blocchi di partenza emozionate, perplesse, forse timorose, ma con la voglia di provarci.

“Affidate” al pacer delle 5 ore, conosciamo i nostri compagni di avventura e fra questi spicca un signore di 80 anni circa che, con la simpatia che caratterizza gli emiliani, ci racconta di essere alla sua trecentocinquantesima maratona. E qui, con uno sguardo d’intesa, capiamo che di strada da fare ne abbiamo tanta…

martedì 15 ottobre 2013

Risultati di domenica 13 ottobre 2013

Ecco i risultati dei nostri soci.

Maratona di Monaco di baviera:

Pos. Pos. Cat. Pett. Cognome Nome Tempo RealTime
4078 562 3567 Colombo Massimo 4.20.50 4.20.30

Garda run 30 Km:

Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Pett. Cognome Nome Tempo RealTime
 387   307   57   1099  VITOLO ROSARIO  02:56:29   02:56:24 

San Galgano run - Siena:

Pos. Pos.cat. Pett. Cognome Nome Anno Tempo
150 25 120 Peraro Luciano 1961 2.29.30
159 28 101 Pericolo Carlo 1961 2.31.45

DeeJay ten:

Pos. Pett. Cognome Nome Cat. Pos.cat. Tempo Real Time
48 1127 DIOTALLEVI FABRIZIO TM 7 00:36:14 00:35:55
500 1402 IZZO CIRO MM40 121 00:44:19 00:44:08
768 893 CEGLIA ROBERTO MM40 181 00:47:14 00:46:33
1000 2095 SCURI LUIGI MM45 196 00:49:15 00:48:41
1121 760 BOSSIO ROBERTO MM45 216 00:50:34 00:49:35
1584 1951 REINA CABIRIA MF35 48 01:00:09 00:59:56
1586 1622 MENDICINO ROBERTO TM 146 01:00:10 00:59:51
1780 1000 CORTI MATTEO TM 165 01:16:15 01:06:17

lunedì 7 ottobre 2013

Risultati del fine settimana 5 e 6 ottobre 2013

Ecco i risultati dei nostri soci nel fine settimana del 5 e 6 ottobre 2013.

Maratona di Verona - domenica 6 ottobre 2013


Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Pett. Cognome Nome Cat. Tempo RealTime
 651   600   94   639  MAININI MICHELE  MM35   03:54:10   03:53:51 
 1148   130   25   F112  REINA CABIRIA  MF35   04:59:09   04:57:42 
 1149   131   16   F113  PEDRINELLI SARA  TF   04:59:09   04:57:42 

Sei in pista - sabato 5 ttobre 2013

Team 3 esse - 4^ classificata

Fraz. Nome giri Tempo Km Passo
11 Valter Carnovali 20 0.29.56 8,0 0.03.45
6 Gaetano Pignataro 20 0.30.33 8,0 0.03.49
7 Alessandro Miterangelis 19 0.29.42 7,6 0.03.54
1 Maurizio Franchi 19 0.29.43 7,6 0.03.55
9 Giancarlo Senestrari 19 0.29.59 7,6 0.03.57
4 Emilano Cerana 19 0.30.13 7,6 0.03.59
12 Antonio Capozzoli 19 0.30.17 7,6 0.03.59
10 Marco Ermeti 18 0.29.22 7,2 0.04.05
5 Paolo Fanizzi 18 0.29.27 7,2 0.04.05
3 Alessandro Fiorni 18 0.30.12 7,2 0.04.12
2 Gigi Fanari 18 0.30.20 7,2 0.04.13
8 Davide Rossetti 18 0.30.28 7,2 0.04.14

Totale 225 6.00.12 90,0 0.04.00

Il resto della 3 esse - 13^ classificata

Fraz. Nome giri Tempo Km Passo
9 Francesco Iaderosa 20 0.30.13 8,0 0.03.47
7 Giuliano Ceriani 18 0.30.05 7,2 0.04.11
12 Lamberto Guzzetti 18 0.30.15 7,2 0.04.12
3 Alberto Restelli 17 0.30.01 6,8 0.04.25
5 Edgardo Lucchiari 17 0.30.01 6,8 0.04.25
10 Oscar Palumbo 17 0.30.24 6,8 0.04.28
6 Alessio Lega 17 0.30.53 6,8 0.04.32
4 Filippo Cerana 16 0.29.16 6,4 0.04.34
2 Fabrizio Pogliana 16 0.29.52 6,4 0.04.40
11 Ugo Amore 16 0.29.58 6,4 0.04.41
1 Michela Zoni 16 0.30.20 6,4 0.04.44
8 Giuseppe Schettino 14 0.29.05 5,6 0.05.12

Totale 202 6.00.23 80,8 0.04.28

martedì 1 ottobre 2013

Risultati di domenica 29/09/2013

Ecco i risultati dei nostri soci alle corse di domenica.

Mezza delle Groane:


Pos. Pett. Cognome Nome Anno Sesso Cat. Pos. cat. Tempo Reale
165 172 ROSSETTI DAVIDE 1964 M MM45 41 01:38:11 01:37:51
172 200 GUZZETTI LAMBERTO 1962 M MM50 12 01:38:23 01:38:03
278 75 TOMASINO SERGIO 1956 M MM55 17 01:48:01 01:47:34
301 271 BINAGHI GRAZIANO 1967 M MM45 79 01:50:54 01:50:33
374 166 VITOLO ROSARIO 1967 M MM45 92 02:00:37 02:00:34

Giro del lago di Varese:


Pos. Pett. Cognome Nome Anno Sesso Cat. Pos. cat. Tempo Reale
94 205 RAIMONDI MARCO 1979 M TM 9 01:48:08 01:48:02
116 417 SALVATI MIRKO 1974 M MM35 22 01:49:26 01:49:20
205 394 ERMETI MARCO 1976 M MM35 43 01:55:15 01:54:37
276 370 ABELA ALESSANDRO 1968 M MM45 59 02:00:14 01:59:30
360 461 COLOMBO MASSIMO 1962 M MM50 47 02:05:18 02:04:45
364 129 CASTELNUOVO PIERO 1968 M MM45 75 02:05:26 02:04:42
368 30 IZZO CIRO 1971 M MM40 78 02:05:45 02:05:16
416 324 LEGA ALESSIO 1965 M MM45 85 02:08:31 02:08:24
450 131 POTINI CLAUDIO 1956 M MM55 25 02:10:34 02:09:56
451 282 CRESPI ALESSANDRO 1969 M MM40 91 02:10:48 02:10:08
455 107 POGLIANA FABRIZIO 1971 M MM40 93 02:11:00 02:10:15
508 204 MUSAZZI MATTEO 1974 M MM35 83 02:14:40 02:14:02
651 709 TORRETTI MARCO 1959 M MM50 83 02:33:45 02:32:49
656 710 SPERONI MARINELLA 1964 F MF45 22 02:36:05 02:35:09
DNF 708 MORO TIZIANO 1954 M MM55 0 --:--:-- --:--:--

martedì 24 settembre 2013

News campionato sociale

Nella sezione "campionato sociale" trovate le classifiche, maschile e femminile, aggiornate dopo la campestre del professore di Valmorea.

lunedì 16 settembre 2013

5 comuni trail - Fabrizio Pogliana

Dopo aver sentito parlare da qualche amico podista della “5 comuni trail”, decido di partecipare incuriosito dal nuovo percorso che mi avrebbe portato ad ammirare spettacolari paesaggi sul lago Maggiore.
Sfortunatamente, dopo una settimana di bel tempo, il giorno della gara piove a dirotto. Nonostante questo al via della corsa siamo in quasi trecento, di cui ben otto rappresentati della 3 Esse.
La partenza di questa quarta edizione è dalla S.S. Trinità di Ghiffa alle 9:30, breve tratto in leggera salita su sentiero per poi iniziare una lunga discesa, quasi due chilometri, prima su sterrato poi su strada asfaltata, fino a Carpiano, lo attraversiamo e appena usciamo dall’abitato si svolta a destra e si prende un sentiero che in poco più di un chilometro ci porta da quota 310 metri a 480 metri nel comune di Arizzano. Quando si riprende la strada asfaltata troviamo il primo ristoro. Breve sosta e via lungo un tratto pianeggiante, un po’ su strada asfaltata e un po’ su sterrato fino ad arrivare a Vignone, qui si trova il secondo punto di ristoro. Adesso inizia un lungo tratto in leggera salita con degli strappi abbastanza impegnativi lungo i quali si cammina. Tratto che prima ci porta ad attraversare il comune di Bee per arrivare a Pian Nava, dove si trova il punto di controllo, siamo a quasi quattordici chilometri di corsa, ormai il più è fatto, mancano solo un paio di chilometri di leggera salita per arrivare a Premeno: punto più alto del percorso con i suoi 820 metri di quota.

lunedì 9 settembre 2013

News campionato sociale

Nella sezione "Campionato sociale" trovate la classifica aggiornata dopo la corsa del piede d'oro "Trofeo Poretti" di Bernate Casale Litta.

venerdì 6 settembre 2013

E’ la Fanfara dei bersaglieri la novità di quest’anno, che il comitato organizzativo della “Festa dell’uva”  ha voluto come cornice del circuito serale “Sotto il pergolato” giunto quest’anno alla 6^ edizione.
Sarà proprio al suono della Fanfara a dare il via alla corsa ed accompagnare con le note delle tradizionali marcette i concorrenti al doppio passaggio in piazza della Chiesa ed accoglierli all’arrivo. Una nota di colore e tradizione che ha dato un altro elemento caratterizzante della nostra corsa.
Una nota che si aggiunge a quelle che penso siano le nostre caratteristiche, che proponiamo di anno in anno ad iniziare con le corse dei piccoli dove è sempre un piacere vedere la spontaneità e l’entusiasmo dei  bambini e l’orgoglio dei genitori per le loro prestazioni. 
Altro elemento è dato dal percorso, con un primo giro del paese ed il passaggio in piazza dopo 1,7 km, per poi seguire quello che è il tracciato di allenamento di noi runners rescaldesi e ripassare in piazza al 5° km sempre attesi ed incitati dal pubblico di amici e residenti, per poi lanciarsi nell’ultimo giro di 1,4 km e giungere all’arrivo dopo 6,4 km.
Altra caratteristica o meglio l’effetto naturale di passaggio dalla luce al buio, che avviene puntualmente dalla partenza all’arrivo; forse non ci accorgiamo di quanto sia repentino questo evento quotidiano, ma avvenendo nel breve tempo della corsa credo abbia il suo fascino. Si parte con piena luce, dopo 1,7 km siamo al chiaro-scuro con i lampioni che stentano ad accendersi, al 5° km  è ormai buio e la via del centro storico è ormai completamente illuminata dai lampioni.
Poi per ultimo, per chi vuole la serata continua sotto il tendone ristorante della festa, dove è sempre un piacere ritrovarsi in compagnia, scambiare quattro chiacchiere ovviamente riguardo il running; tra l’altro oggi sera c’è anche stato uno bollo spettacolo di cabarettisti di Colorado caffè.
Anche quest’anno circa 400 concorrenti ci hanno dato fiducia e li ringraziamo di cuore, sperando che si siano divertiti, che ne parlino con i loro amici e di rivederli alla prossima edizione.
Lamberto Guzzetti


Clicca per visualizzare la gallery


Quest'anno la corsa "Sotto il pergolato" si svolgerà venerdì 6 settembre e sarà organizzata dagli amici della Festa dell'uva. Tutte le informazioni le potete trovare cliccando sull'immagine qui sotto.



giovedì 22 agosto 2013

mercoledì 31 luglio 2013

StraLivigno - by Rosario Vitolo

Ragazzi che organizzazione....!!!!

La mia prima volta a Livigno da atleta è stata fantastica.
Lasciata la calura milanese, sabato, di buon mattino con un nutrito gruppo di fan (vedi foto) parto alla volta di Livigno.
Purtroppo, sono l'unico della società ma, per quello che in seguito vi dirò, penso proprio che il prossimo anno starò in compagnia di un nutrito gruppo di tressini, magari con famiglie al seguito.
Dal punto di visto organizzativo credo che la gara rappresenti un'eccellenza nel mondo podistico, il rapporto costo d'iscrizione e servizi offerti è davvero interessante. Pacco gara, con un utile giacca intivento, vari buoni sconto e gagdet alimentari; per post-gara udite, udite...,  doccia, bagno turco e sauna nel centro wellness livignese, buono pasto, con primo, secondo, contorno, dolce e bibita scelta, area intrattenimento per bambini con le costruzioni Lego, animazione.    
Il percorso caratterizzato nella prima parte (8 KM) sulla sponda ciclolpedonale, su asflato, poi mini trail per il resto su sentieri fino a raggiungere circa 2050 mt. altitudine, con numerosi saliscendi, anche con pendenze sensibili che inevitabilmente, spezzando il ritimo, costringendoti anche a camminare, aumentano la media al KM e ti fanno apprezzare e vivere il bellissimo paesaggio naturalistico in cui si è immersi.
Lo sviluppo del percorso, parte su asflato e parte per sentieri, credo però non conferisca un'anima alla gara. Da appassionato dei trail penso che caratterizzarla, per intero, come mezza maratona di montagna pura sia la soluzione migliore. Ma non voglio chiedere troppo agli altri solo per me stesso.
Dimenticavo, tempo finale h.2 36'.45" di puro godimento.
Sicuramente al prossimo anno. 

Rosario Vitolo

lunedì 29 luglio 2013

Giro del pozzo Piano - by Fabrizio Pogliana

Giunto ormai all’ottava edizione, il giro del Pozzo Piano, si può considerare una classica delle corse estive. Poco più di undici chilometri con i suoi seicento metri di dislivello positivo è abbastanza impegnativa ma con panorami che ripagano della fatica fatta. La partenza è da Vararo, piccola frazione di Cittiglio, che si trova a settecento metri di quota. La corsa inizia subito in salita (e non parlo metaforicamente…) e dopo un breve passaggio nell’abitato, circa cinquecento metri, si prende il sentiero che in un chilometro e mezzo ci porta a pochi metri del passo del Cuvignone a mille e cinquanta metri d’altezza ( quasi quattrocento metri  di dislivello dalla partenza), ora la parte più dura è fatta. Finito il sentiero, arrivati sulla strada, si trova il primo ristoro: breve sosta per bere qualcosa e scattare un paio di foto e via subito in discesa lungo la strada asfaltata. Dopo alcuni tornanti si rientra nel bosco, percorriamo il sentiero che è abbastanza largo, con fondo poco sconnesso che permette di correre tranquillamente. Dal quarto chilometro inizia un lungo tratto tutto in saliscendi che ci porta prima al famoso Pozzo Piano e, proseguendo, girando intorno al monte Nudo, ci riporta al passo del Cuvignone, punto più alto del percorso con i suoi mille e cento metri di altezza. Appena usciamo dal bosco troviamo il secondo ristoro, altra breve sosta, due bicchieri di Coca Cola e si riparte per una lunga discesa di poco più di un paio di chilometri. Appena superato il cartello dell’ultimo chilometro, il percorso svolta a sinistra e si entra nuovamente nel bosco, ultimo tratto sterrato fino a riprendere la strada asfaltata, dove vedo il sempre presente Arturo che fotografa tutti partecipanti. Curva a destra e finalmente l’arrivo.  All’immancabile e ambito ristoro finale ritrovo gli amici runners e dopo essermi ristorato ed aver chiacchierato scambiandoci opinioni sulla corsa mi trovo già a pensare alla prossima.

Fabrizio Pogliana

Per il percorso clicca qui

 La classifica

Posizione Pettorale Cognome Nome Tempo
17 79 Raimondi Marco 1.01.42
32 80 Fazzari Bruno 1.04.41
34 81 Pignataro Gaetano 1.04.43
61 82 Izzo Ciro 1.13.07
68 77 Grassi Alessandro 1.15.17
69 88 Guzzetti Lamberto 1.15.20
70 78 Frattini Massimo 1.15.26
77 73 Fanari Luigi 1.17.51
94 111 Tomasino Sergio 1.25.09
102 76 Pogliana Fabrizio 1.29.38
103 75 Piccinni Carlo 1.30.03
104 83 Quaranta Vincenzo 1.30.19